Editoriale


Prende forma in queste pagine una narrazione, un tentativo di raccontare con i mezzi che abbiamo e con le voci che possediamo, la vita semplice ma vivace della nostra comunità cristiana, della nostra parrocchia San Carlo.
Ecco perché nasce, con questo primo numero, INPARROCCHIA+, una sorta di diario di viaggio con il quale le tante realtà della parrocchia, ma anche le voci del nostro quartiere e della nostra città possono prendere forma e possono così stabilire una sorta di filo di collegamento, per infittire e rendere più resistente quella rete di legami e relazioni che ci definisce. INPARROCCHIA+ nasce anche dall’esigenza di dare più spazio e respiro al desiderio di informazione sugli avvenimenti che riguardano la vita comunitaria e di come le vicende del nostro tempo l’attraversano e la sollecitano.

Una infaticabile redazione composta da persone di diversa età e sensibilità ha iniziato, direi egregiamente, il compito di comporre questo primo numero, in un momento che sappiamo non facile. A me il compito di presentarvi la squadra:
a capo della redazione c’è una giovane studentessa universitaria con una grande passione per la recita ed il teatro, si chiama Giulia Uccheddu ed ama contemplare la bellezza in tutte le sue forme, dai tramonti alla pasta alla carbonara quando fumante è adagiata nel piatto. Il suo programma è: “Sesto è la mia casa e mi piacerebbe raccontarvela”.
Si dichiara “felicemente pensionato”, ma nonostante questo il suo tempo lo dedica proprio agli altri. Con un’intensa vita di relazioni, impegni ed interessi, il suddetto personaggio risponde al nome di Giuseppe Lanzi. Tra gli interessi che ha, primeggiano l’ascolto della musica, leggere e camminare. Curiosità e ricerca del silenzio sono le sue caratteristiche, ma non disdegna la compagnia e a quanto pare è un’allodola, la mattina sveglia all’alba.
È uno studente di professione e frequenta il liceo classico il membro più giovane della redazione. Lorenzo Razzetti ha sempre tanta voglia di imparare e con la passione per il basket e per la musica, non si sottrae ai suoi doveri. Gioco e impegni vari, buone amicizie con la battuta pronta e arguta, sono le sue caratteristiche più salienti.
Ha il difetto di tifare Inter, ma ci sono cose ben peggiori a questo mondo! Stefano Facheris da trentacinque anni si occupa di Persone, ma quelle che predilige sono le sue donne: la moglie Viviana e la figlia Irene. Pare che la sua citazione evangelica preferita sia Matteo 9, 12-13… andate a leggere!
Pratica uno dei mestieri più difficili al mondo (a parte il genitore), ma è anche la sua più grande passione, difficile non coglierlo conoscendola, oltre chiaramente all’amore per il marito ed i suoi tre figli. Del resto, Isabella Calvi, felicemente insegnate da più di tre decenni nelle scuole medie del quartiere, è un viso ben noto! Frase top: “Cerco di non dimenticarmi di sorridere alla vita ogni giorno!”.

INPARROCCHIA+ è qualche cosa di più della sua versione cartacea, lo potrai trovare in versione elettronica sul nuovo sito della parrocchia www.sancarloborromeosestosg.it, nato nel giorno di S. Ambrogio lo scorso 7 dicembre, grazie alla perizia ed alla pazienza di Alessio Priore che oltre ad essere ingegnere informatico è un eccellente cuoco, le sue pizze meriterebbero le stelle Michelin.

Gaia, Alessia e Nicole, tre brillanti giovani del nostro oratorio, cariche di creatività e voglia di raccontare la generazione giovane, con la “supervisione” di Giulia cureranno il profilo social con una pagina Instagram attivo da domenica 13 dicembre, per tenere aggiornati i più giovani sulle iniziative dedicate a loro.

Così partiamo!

Un piccolo segno di rilancio, voglia di rimanere in contatto e di reagire agli effetti più nefasti e preoccupanti di un distanziamento che, ammettiamolo, ci sta sfiancando da un lato e forse anche troppo accomodando dall’altro. Ringrazio tutti coloro che hanno aderito a questo progetto che si lega anche all’allestimento del sito internet della parrocchia, allo sponsor che ha contribuito alla maggior parte delle spese di pubblicazione di questo numero.

Le uscite di INPARROCCHIA+ idealmente dovrebbero coincidere con i momenti più significativi dell’anno, come le feste più importanti: il S. Natale e la Pasqua, l’inizio dell’anno pastorale: settembre\ottobre, e la sua fine: giugno\luglio. Speriamo con l’apporto di tutti, di poter essere all’altezza del compito che ci si è prefissati.

Da ultimo consegno il mio augurio per le prossime festività natalizie proponendovi una poesia di RENZO BARSACCHI che credo scolpisca bene il profilo del Natale che ci stiamo accingendo a celebrare.

È sempre a sera ma più ancora di notte
quando le imposte chiuse ci esiliano
e senti dal calore del corpo
salire il freddo della solitudine
e tutto è vivo in immediate forme
d’impotenza e di chiuso,
che io tento di bruciarmi tutto,
di avverare l’irripetibile rischio
di una fede totale e costringente
tutte le fibre madide di buio
a quell’unica Stella che trascina
tutta la notte.

Buon Natale del Signore!
Sempre vostro don Emanuele




icona-calendario

Prossimi Eventi

DOM 26
26 Settembre 2021 15:30 - 18:00
error: Content is protected !!