Venne in mezzo a noi


Tre serate di meditazione in ascolto del Prologo di Giovanni

Oramai è tradizione della nostra parrocchia ospitare gli esercizi spirituali dell’avvento per la Diocesi. Quest’anno si è scelta la lettura di alcuni passi tratti dal primo capitolo del Vangelo secondo Giovanni per avvicinare i giovani alla scoperta di cosa significa essere figli, ma anche scegliere e diventare grandi.


Il 15, 16 e 17 novembre, la comunità giovanile della zona settima della Diocesi di Milano, è stata invitata nella nostra parrocchia a partecipare a tre serate di esercizi spirituali.
Durante questi incontri è stata data la possibilità di riflettere ascoltando alcuni brevi passi presi dal Vangelo secondo Giovanni.
Le tre serate hanno seguito uno schema fisso: si incominciava con un canto, seguito dalla recitazione di un salmo.
Successivamente veniva letto il brano del Vangelo e si procedeva con la predica di frate Andrea Ferrari. Poi, dopo un tempo di silenzio, riflessione e adorazione, il tutto veniva concluso con la preghiera comune, la benedizione e il canto finale.

PRIMA SERA
IN PRINCIPIO ERA IL VERBO

Durante la prima serata abbiamo riflettuto sui versetti (Gv 1, 1-5).
Tramite questo brano siamo arrivati a comprendere che in principio la Parola era volta verso Dio, il quale, contraendosi, l’ha rivolta verso l’uomo includendolo nella creazione.
“Tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste” e l’uomo, anche lui oggetto di questo processo di creazione, condivide con Dio proprio la parola.
Ci siamo interrogati su chi fosse il nostro Dio arrivando alla conclusione che oggigiorno molte persone confondono e assegnano il Suo ruolo a falsi idoli, cose futili e passeggere.
Ma nonostante i nostri errori, l’amore di Dio è immenso e desideroso di perdonarci sempre.

SECONDA SERA
“E IL VERBO SI FECE CARNE”

Durante la seconda serata, leggendo i versetti (Gv 1, 6-14), abbiamo trattato il tema dell’indipendenza. I ragazzi devono imparare ad essere dei veri figli e a comportarsi come tali.
È loro dovere dare il proprio contributo nella vita familiare, impegnarsi nella cura dell’altro, crescere e maturare.
La famiglia è la prima forma di comunità nella quale abitiamo e l’atteggiamento che teniamo a casa è quello che portiamo fuori.
Deve innescarsi quella consapevolezza di essere figli: tutto ci è dato, rendiamo grazie e prendiamocene cura anche noi.

TERZA SERA
“DIO, NESSUNO LO HA MAI VISTO: PROPRIO IL FIGLIO UNIGENITO LO HA RIVELATO”

A conclusione del ciclo di incontri è stata l’analisi dei versetti (Gv 1, 15-18) in cui abbiamo affrontato la tematica del dolore rendendoci conto che molto spesso la pigrizia ci induce a non uscire dal nostro stato di vittimismo impedendoci di vivere a pieno la nostra vita.
Si è parlato anche di vocazione, di fallimento… esistono scelte sbagliate? Dove sta la verità e come capire cosa è giusto per noi?
Forse ci colpevolizziamo troppo, dopotutto ogni vita è estremamente complessa e unica da poter essere paragonata ad un’altra, la verità spesso è troppo grande per poter essere da noi compresa.
Chi siamo noi per giudicare, per giudicarci?
Questo compito spetta a qualcun altro.
Questi tre momenti hanno permesso ai giovani della nostra Diocesi di mettersi in ascolto della Parola e di riflettere riguardo a temi importanti e significativi nella vita di tutti i giorni, soprattutto dei ragazzi, avviando la preparazione personale di ciascuno al tempo dell’avvento.

È questo il periodo in cui si celebrano nuovi inizi, ognuno trae il proprio bilancio dell’anno passato e guarda, colmo di desideri e buoni propositi, al tempo che verrà.
Ogni giovane ha timori e speranze nel proprio cuore, queste serate hanno dato un tempo e un luogo per ascoltarli e magari esprimerli, nella preghiera e nella condivisione con l’altro.
Affiancandosi alla storia della vita di Gesù, si apprende a camminare sulla via dell’amicizia con Lui e si riceve dunque la rivelazione di Dio.
“La luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta” (Gv 1,5): la Parola, che è luce e vita, fa esistere la realtà. Dio pianta la Sua tenda in mezzo a noi, viene a stabilirsi nel mezzo della nostra comunità e non la abbandona: nell’umanità di Gesù, scopre il Suo volto di Padre chiamandoci a riconoscerci figli amati.




icona-calendario

Prossimi Eventi

LUN 05
5 Dicembre 2022 8:00 - 23 Dicembre 2022 17:00
MER 07
7 Dicembre 2022 17:30 - 18:30
GIO 08
8 Dicembre 2022 8:30 - 9:30
GIO 08
8 Dicembre 2022 10:30 - 11:30
SAB 10
10 Dicembre 2022 16:30 - 17:30
internet fake watches.
Online golddual.com.
check here fake watches.
click here for info fake rolex.
see this website fake rolex.
65% off rolex replica.
he said rolexreplicasswissmade.com.
Up To 80% Off replica rolex.
Click Here watchestend.com.
Wiht 60% Discount https://watchesvast.com/.
top article replica rolex.
Resources fake watches.
visit here rolex replica.
click over here now https://www.asiafive.com.
Learn More https://www.atomdear.com.
Shop for fake watches.
this hyperlink https://beatboth.com/.
this article https://bluehers.com/.
afford bookhave.com.
read the full info here https://www.bossgust.com/.
error: Content is protected !!